Testata iscritta al tribunale di Roma n. 129/2012 del 3/5/2012. ISSN: 2280-4188

Il Documento Digitale

Sanità digitale

 

In totale sono stati pubblicati 16 articoli nella sezione “Sanità digitale”, di seguito elencati dal più recente:

open-data-sanità NUOVE FRONTIERE DELL’IT NELLA MEDICINA PERSONALIZZATA: OPNE DATA E CARTELLA CLINICA (I PARTE) -
di Stefania Tonutti (N. II_MMXVI)
Nel gennaio 2015 il Centro Nazionale Tedesco di Ricerca sul Cancro (Dkfz) ed il Centro Nazionale di patologie tumorali dell’Università di Heidelberg hanno concluso ed annunciato la riuscita di un progetto che diventerà una pietra miliare per le nuove frontiere dell’IT della genetica: conducendo uno studio clinico su 1000 pazienti affetti da cancro, sono riusciti a sequenziare l’intero genoma di ogni singolo soggetto e catalogarlo in un software chiamato TreatmentMAP. Da questo software, collegato ai PC e tablet dei vari oncologi, partono poi diversi suggerimenti su come trattare le varie patologie, creando uno sviluppatissimo sistema di telemedicina personalizzata, sulla base dei vari trial clinici: un’informazione genetica ad hoc ed incorporata in dispositivi IT. Si tratta di una vera e propria cartella clinica genetica, un taccuino personale per ogni paziente.
app_medical MOBILE HEALTH: PROFILI BIOGIURIDICI, BIOETICI E DI PRIVACY DELLE APP MEDICHE (II PARTE) -
di Stefania Tonutti (N. II_MMXVI)
In questa nuova era le nuove tecnologie stanno controllando la nostra società. I dispositivi soprattutto mobili sono entrati a fare parte del nostro quotidiano in modo capillare, condizionando comportamenti ed abitudini. Le applicazioni per smartphone sono destinate a crescere sempre di più ed anche in campo medico-sanitario: è giusto che le health mobile app vadano a sostituirsi alla figura del medico? È giusto che esse vengano interpretate dal singolo cittadino senza alcuna consulenza medica?
app_medical MOBILE HEALTH: PROFILI BIOGIURIDICI, BIOETICI E DI PRIVACY DELLE APP MEDICHE (I PARTE) -
di Stefania Tonutti (N. I_MMXVI)
In questa nuova era le nuove tecnologie stanno controllando la nostra società. I dispositivi soprattutto mobili sono entrati a fare parte del nostro quotidiano in modo capillare, condizionando comportamenti ed abitudini. Le applicazioni per smartphone sono destinate a crescere sempre di più ed anche in campo medico-sanitario: è giusto che le health mobile app vadano a sostituirsi alla figura del medico? È giusto che esse vengano interpretate dal singolo cittadino senza alcuna consulenza medica?
fascicolo I DIRITTI DEGLI ASSISTITI E GLI OBBLIGHI A CARICO DEI SOGGETTI DEL SSN PREVISTI NEL REGOLAMENTO IN MATERIA DI FSE -
di Franco Cardin (N. IV_MMXV)
DPCM 29 settembre 2015, n. 178 “Regolamento in materia di fascicolo sanitario elettronico”. Si ritiene opportuno, da un lato, ricordare quali sono le garanzie e i diritti degli assistiti da assicurare nelle fasi di implementazione e consultazione dei rispettivi FSE e, dall’altro, evidenziare gli obblighi a carico dei diversi titolari del trattamento dei dati personali che intervengono in ognuna delle predette fasi.
CartElettrid DOSSIER SANITARIO ELETTRONICO: LINEE GUIDA DEL GARANTE PRIVACY E LORO IMPATTO SUI SISTEMI INFORMATIVI -
di Ernesto Belisario (N. IV_MMXV)
Garante della Privacy - Linee guida in materia di Dossier sanitario - 4 giugno 2015. Varate dal Garante privacy le nuove Linee guida sul dossier sanitario elettronico [doc. web n. 4084632]. Scopo delle Linee guida è quello di definire un quadro di riferimento unitario per il corretto trattamento dei dati raccolti nei dossier, già istituiti o che si intendono istituire, da parte di strutture sanitarie pubbliche e private.
ospedale NO ALLE INFORMAZIONI SULLA SALUTE NELLE ATTESTAZIONI DELL’OSPEDALE -
di Franco Cardin (N. II_MMXV)
Nelle certificazioni rilasciate ai pazienti o ai loro accompagnatori per attestare la presenza in ospedale e giustificare, ad esempio, l’assenza dal lavoro, non devono essere riportate indicazioni della struttura presso la quale è stata erogata la prestazione, il timbro con la specializzazione del sanitario, o comunque informazioni che possano far risalire allo stato di salute. Il principio è stato ribadito nell’istruttoria avviata dal Garante privacy a seguito della segnalazione di un paziente, il quale lamentava una violazione della privacy a causa dalla presenza di informazioni sulla salute nelle certificazioni rilasciate da un policlinico.
dse IL DSE E L’IMPORTANZA DEL CONSENSO: IL GARANTE PRIVACY INTERVIENE ANCORA -
di Stefania Tonutti (N. II_MMXV)
Un excursus normativo dall’intervento, nel 2009, del Garante per la Protezione dei Dati Personali con le “Linee Guida in tema di Fse e di dossier sanitario” fino alla Legge 9 agosto 2013, n. 98. Ciò che emerge è una conoscenza imprecisa della differenza fra dossier sanitario e fascicolo sanitario elettronico ed a prova di questo vengono presi in considerazione ben 4 provvedimenti del Garante con i quali sono state rilevate violazioni relativamente alle modalità di funzionamento dei sistemi informativi di archiviazione e refertazione delle prestazioni sanitarie erogate da varie aziende.
TeleICU PROGETTO “TELE-ICU” PER LA TELEMEDICINA CHE ARRIVI FINO ALLA TERAPIA INTENSIVA -
di Michele Iaselli (N. II_MMXV)
Ha preso il via il progetto pilota “Tele – ICU”, che prevede, grazie ai programmi di teleconsulto e di telemedicina, di integrare competenze ed esperienze per offrire la più qualificata assistenza clinica ai pazienti più complessi ricoverati in terapia intensiva a Caltanissetta e a Taormina.
fse DOSSIER SANITARIO ELETTRONICO E PRIVACY DEI PAZIENTI -
di Franco Cardin (N. I_MMXV)
Il Garante privacy nell’ambito delle attività di controllo sui dossier sanitari elettronici ha prescritto [doc. web n. 3570631] all’Azienda ospedaliero universitaria S. Orsola Malpighi di Bologna una serie di misure per mettersi in regola con le norme sulla protezione di dati sanitari. Dall’ispezione sono emerse gravi violazioni da parte dell’Azienda ospedaliera. I dossier sanitari, oltre un milione, erano stati costituiti senza il consenso informato del paziente ed erano liberamente consultabili da più di mille operatori sanitari tramite il sistema informatico di archiviazione e refertazione delle prestazioni sanitarie.
Translate »