Testata iscritta al tribunale di Roma n. 129/2012 del 3/5/2012. ISSN: 2280-4188

Il Documento Digitale

Cristina MANTELLI

Cristina_Mantelli

Cristina MANTELLI consegue il titolo di dottore in Giurisprudenza il 15 marzo 1984, presso l’Università degli studi di Bologna, discutendo la tesi in diritto commerciale. E’ iscritta all’ordine degli avvocati di Bologna dal 1987, anno in cui fonda il proprio studio.

Svolge la professione forense coltivando in prevalenza l’ambito civilistico.

Per passione si è sempre interessata dell’informatica e delle nuove tecnologie, conoscenza che ha poi messo a frutto in ambito professionale.

Dal 2003 collabora con alcune riviste giuridiche.

E’ Consulente Privacy e Delegata dell’associazione ANDIP.

 


 

Articoli pubblicati

map LA COMPETENZA TERRITORIALE DEL GARANTE DELLA PRIVACY SI STABILISCE SULLA NOZIONE DI “STABILIMENTO PRINCIPALE” DEL TITOLARE
di Cristina Mantelli (N. II_MMXVI)
Corte di Giustizia Europea, Terza Sezione, sentenza del 1° ottobre 2015 nella causa C 230/14. La normativa di uno Stato membro sulla tutela dei dati può essere applicata a una società straniera che svolge, in tale Stato, tramite un’organizzazione stabile, un’attività reale ed effettiva. La Corte di Giustizia dell’Unione Europea risponde così sulla questione della competenza territoriale dei garanti privacy europei nei confronti dei reclami di soggetti residenti in diversi Stati Membri dell’Unione, affermando che l’elemento dirimente a radicare una controversia in materia di trattamento dati è quello definito dalla nozione di “stabilimento” principale del titolare. La presenza, in uno Stato, di un unico rappresentante del soggetto responsabile, in talune circostanze, può essere sufficiente a costituire uno “stabilimento” se tale rappresentante opera con un grado di continuità sufficiente a fornire i servizi dell’impresa in quel certo Stato. Inoltre, la nozione di “stabilimento” si estende a qualsiasi attività reale ed effettiva, anche minima, esercitata tramite un’organizzazione a carattere permanente.
bancadati COSTITUZIONE DI UNA BANCA DATI DEI CLIENTI MOROSI NELL’AMBITO DEI SERVIZI DI COMUNICAZIONE ELETTRONICA
di Cristina Mantelli (N. III_MMXV)
Garante della privacy - Deliberazione del 27 marzo 2014 [doc. web n. 3041680]. Il Garante ha esaminato la richiesta presentata da Assotelecomunicazioni (ASSTEL), relativa all’istituzione di una banca dati interoperatore sull’affidabilità dei pagamenti da parte degli utenti nel settore dei servizi di comunicazione elettronica, deliberando il 27 marzo 2014 di adottare uno schema di provvedimento relativo alla “Costituzione di una banca dati dei clienti morosi nell’ambito dei servizi di comunicazione elettronica” e di sottoporlo a consultazione pubblica. Tuttavia, la delicatezza del tema ha finora ostacolato l’avvio.
Translate »