Testata iscritta al tribunale di Roma n. 129/2012 del 3/5/2012. ISSN: 2280-4188

Category: II_MMXVI

Il Documento Digitale

NUOVE FRONTIERE DELL’IT NELLA MEDICINA PERSONALIZZATA: OPNE DATA E CARTELLA CLINICA (I PARTE)

di Stefania Tonutti (N. II_MMXVI)

Nel gennaio 2015 il Centro Nazionale Tedesco di Ricerca sul Cancro (Dkfz) ed il Centro Nazionale di patologie tumorali dell’Università di Heidelberg hanno concluso ed annunciato la riuscita di un progetto che diventerà una pietra miliare per le nuove frontiere dell’IT della genetica: conducendo uno studio clinico su 1000 pazienti affetti da cancro, sono riusciti a sequenziare l’intero genoma di ogni singolo soggetto e catalogarlo in un software chiamato TreatmentMAP. Da questo software, collegato ai PC e tablet dei vari oncologi, partono poi diversi suggerimenti su come trattare le varie patologie, creando uno sviluppatissimo sistema di telemedicina personalizzata, sulla base dei vari trial clinici: un’informazione genetica ad hoc ed incorporata in dispositivi IT. Si tratta di una vera e propria cartella clinica genetica, un taccuino personale per ogni paziente.

MOBILE HEALTH: PROFILI BIOGIURIDICI, BIOETICI E DI PRIVACY DELLE APP MEDICHE (II PARTE)

di Stefania Tonutti (N. II_MMXVI)

In questa nuova era le nuove tecnologie stanno controllando la nostra società. I dispositivi soprattutto mobili sono entrati a fare parte del nostro quotidiano in modo capillare, condizionando comportamenti ed abitudini. Le applicazioni per smartphone sono destinate a crescere sempre di più ed anche in campo medico-sanitario: è giusto che le health mobile app vadano a sostituirsi alla figura del medico? È giusto che esse vengano interpretate dal singolo cittadino senza alcuna consulenza medica?

LA DIGITALIZZAZIONE DELLA DOGANA PASSA PER LA DEMATERIALIZZAZIONE DELLE ACCISE

di Nicola Savino (N. II_MMXVI)

La conservazione sostitutiva delle accise dovrà seguire di fatto lo stesso percorso seguito per la dematerializzazione dei documenti contabili e fiscali, come ad esempio fatture, libri e registri iva, con la differenza di interfacciamento in termini di processo con l’Agenzia delle Dogane.

LA DIGITALIZZAZIONE DEL CICLO DELL’ORDINE SPINTA DALL’INIZIATIVA DI REGIONI VIRTUOSE

di Fabrizio Lupone (N. II_MMXVI)

PEPPOL (Pan-European Public Procurement On Line) e UBL 2.1 per lo scambio elettronico di documenti nell’e-Procurement. La fattura è lo strumento ed il documento rappresentativo di un’operazione commerciale e la sua gestione elettronica deve essere adottata nell’ottica di una completa integrazione con il ciclo dell’ordine, puntando alla digitalizzazione dell’intera transazione e relazione fornitore-cliente al fine di ottenere la massima efficienza ed efficacia operativa ed un’ottimizzazione della relazione collaborativa tra le parti commerciali.

VALIDA LA NOTIFICA VIA PEC AL DIFENSORE PER IL DECRETO DI CITAZIONE A GIUDIZIO

di Antonio Di Tullio D’Elisiis (N. II_MMXVI)

Corte di Cassazione, Sezione III Penale, sentenza n. 6118 del 14 gennaio 2016 e depositata il 15 febbraio 2016. La Corte ha richiamato il chiarissimo dictum della sentenza delle Sezioni Unite n. 28451 del 28/04/2011 per la quale la notificazione alla parte privata, se deve essere eseguita mediante consegna al difensore, ben può essere eseguita tanto con l’uso del telefax quanto con l’uso di altri mezzi idonei a norma dell’art. 148 comma 2-bis c.p.p.. Nella predetta decisione le Sezioni Unite hanno, infatti, osservato che nell’art. 148, comma 2 bis, c.p.p. il legislatore ha previsto l’uso di mezzi tecnici idonei per le notificazioni o gli avvisi ai difensori quale sistema ordinario, generalizzato, alternativo all’impiego dell’ufficiale giudiziario o di chi ne esercita le funzioni (comma 1), purché sia assicurata l’idoneità del mezzo tecnico.

CYBER INSURANCE: STRUMENTI DI PROTEZIONE DEL PATRIMONIO INFORMATIVO AZIENDALE

di Valentina Frediani (N. II_MMXVI)

Il 2015 ha registrato una crescita esponenziale di numero e varietà di attacchi informatici subiti dalle imprese, indipendentemente dalle loro dimensioni. Per tali ragioni, ha trovato ultimamente terreno fertile la tematica della Cyber Insurance, ovvero il trasferimento assicurativo del rischio cyber. Ma andiamo con ordine.

REGOLE TECNICHE PER L’ATTUAZIONE DEL PROCESSO AMMINISTRATIVO TELEMATICO

di Fabrizio Corona (N. II_MMXVI)

Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 16 febbraio 2016, n. 40. Dall’11 aprile 2016 è disponibile sul sito della giustizia amministrativa un ambiente di sperimentazione per l’invio e il riscontro dei depositi telematici. Il DPCM 16 febbraio 2016, n. 40 (GU del 21 marzo 2016), recante le regole tecnico-operative per l’attuazione del Processo amministrativo telematico, prevede all’art. 21 le modalità di sperimentazione per la graduale verifica del sistema. I depositi inviati per la sperimentazione non hanno valore giuridico. Sino al 30 giugno 2016 ha valore legale solo il deposito cartaceo.

CONTRAFFAZIONE DEL MARCHIO ON-LINE E COMPETENZA TERRITORIALE

di Claudio Cazzolla (N. II_MMXVI)

Tribunale di Torino, Ordinanza del 16/01/2016. In tema di contraffazione di marchio posta in essere tramite un sito web, l’art. 120 del C.P.I. non può consentire l’instaurazione del relativo procedimento giurisdizionale presso qualsiasi foro nazionale alla luce della a-territorialità di Internet, ma, per dare certezza e prevedibilità alla regola, va interpretato nel senso che tale norma deroga alle regole generali della competenza per consentire il radicamento della causa nel luogo ove essa abbia un effettivo legame.

I “KNOWLEDGE GRAPH” PER COSTRUIRE GRANDI COLLEZIONI STRUTTURATE DI DATI

di Corrado Randaccio (N. iI_MMXVI)

I “Knowledge Graph” sono un possibile approccio per costruire grandi basi di conoscenza, ovvero collezioni strutturate di dati interpretabili. Un esempio di grafi di conoscenza (Knowledge Graph) distribuiti sono i Linked Data, che potrebbero avere un impatto importante nella nascita di una “Linked Data Economy”.

Translate »