Testata iscritta al tribunale di Roma n. 129/2012 del 3/5/2012. ISSN: 2280-4188

Category: Fatturazione elettronica

Il Documento Digitale

RAPPORTO PERIODICO SULL’ADOZIONE DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA DA PARTE DELLA PA

di Claudio Cazzolla (N. IV_MMXV)

Gruppo di lavoro Progetto Fatturazione Elettronica PA – Rapporto sull’adozione della Fatturazione Elettronica da parte delle pubbliche amministrazioni e delle imprese (luglio – agosto 2015). Dal 6 giugno 2014, data di avvio dell’obbligo di fatturazione elettronica, fino al 31 agosto 2015, sono stati più di 14 milioni i “file fattura” inviati dalle imprese e gestiti dal Sistema di interscambio (SdI), l’infrastruttura progettata e realizzata dall’Agenzia delle Entrate in collaborazione con la Sogei per governare il processo di ricezione ed inoltro delle fatture elettroniche destinate alle pubbliche amministrazioni, così come previsto dalla Legge numero 244/2007 (art.1, comma 212) e dal Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze del 7 marzo 2008.

LA FATTURA ELETTRONICA NEL B2B, UN PASSO AVANTI DECISIVO SE SARANNO MODIFICATI INCENTIVI E DATI DA TRASMETTERE

di Daniele Tumietto (N. III_MMXV)

Decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127. Approvato il Decreto legislativo che dà attuazione alle disposizioni contenute nell’articolo 9, comma 1, lettere d) e g), della Legge n. 23/14, prevedendo l’avvio della fattura elettronica tra privati e la trasmissione telematica dei corrispettivi, poi approvato in via definitiva con il Decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127 in vigore dal 2 settembre 2015.

IL FUTURO DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA: GLI STANDARD RICHIESTI DALLA DIRETTIVA 2014/55/UE AL CEN

di Fabio Massimi e Andrea Caccia (N. II_MMXV)

Dal 31 marzo 2015 la fattura elettronica è obbligatoria nelle transazioni commerciali con tutta la Pubblica Amministrazione italiana, una svolta epocale per il Paese che ha comportato lo sforzo congiunto di tutti gli organismi coinvolti, pubblici e privati. L’Italia, che aveva istituito l’obbligo già dal 2007, ha precorso i tempi e preparato il terreno per la normativa europea che, con la Direttiva 2014/55/UE prevede l’introduzione della fatturazione elettronica negli appalti pubblici per il mercato interno dell’Unione a partire da novembre 2018, con una proroga fino a un anno per le PA locali. La Commissione europea, come previsto dalla Direttiva, ha emesso un’apposita richiesta agli organismi di standardizzazione per lo sviluppo degli standard comunitari. Su proposta italiana ed olandese, è stato istituito il comitato CEN/PC 434 cui è stato affidato lo sviluppo di tali standard. Infine vediamo quali sono i possibili impatti tecnologici di questi standard sull’ormai consolidato processo di fatturazione elettronica adottato in Italia.

FATTURA ELETTRONICA TRA PRIVATI: LO SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO

di Daniele Tumietto (N. II_MMXV)

Schema di decreto legislativo recante interventi di riforma del sistema tributario mediante la trasmissione telematica generalizzata delle operazioni Iva e della tracciabilità dei pagamenti in attuazione dell’articolo 9, comma 1, lettere d) e g), della legge n. 23 del 2014.
La fattura elettronica e la trasmissione dei corrispettivi entrano nel b2b a partire dal 1 luglio 2016 in fase sperimentale, e dal 1 gennaio 2017 a regime, opzionale. (Articolo chiuso in redazione in data 26 giugno 2015)

VADEMECUM SULLA FATTURA ELETTRONICA

di Giuseppina DAmbrosio (N. II_MMXV)

Questo vademecum contiene alcune delle domande ricorrenti poste dagli utenti sul tema della Fatturazione Elettronica. Per maggiori informazioni sui criteri di compilazione di una FatturaPA e sulla tipologia valorizzazione dei vari campi si consiglia di consultare la normativa sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

ANALISI IN PERCENTUALE DEL FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA SDI

di Nicola Savino (N. I_MMXV)

A quasi un anno dall’entrata in vigore dell’obbligo di fatturazione elettronica verso le Pubbliche Amministrazioni Centrali (6 giugno 2014), la Sogei ha pubblicato dei reports relativi ai dati statistici sintetici del Sistema di Interscambio, unico sistema preposto all’invio delle fatture elettroniche alle Pubbliche Amministrazioni. Nel presente contributo viene presentata un’analisi dei dati raccolti.

DAL VALORE INTANGIBILE DELLA FATTURAZIONE ELETTRONICA FINO ALLA CERTIFICAZIONE DEL CREDITO

a cura del C.C. Dematerializzazione di DOXEE SPA (N. IV_MMXIV)

Il nuovo processo di fatturazione elettronica nelle relazioni con le pubbliche amministrazioni si appresta ad
affrontare una fase cruciale con l’imminente estensione al 31 marzo 2015 dell’obbligo verso tutte le amministrazioni
dello Stato, compresi gli enti locali. L’estensione a strutture pubbliche con organizzazioni di dimensione ridotta,
rispetto alle amministrazioni centrali ed il conseguente coinvolgimento di una base di operatori economici molto
più ampia e variegata, pone il sistema Paese di fronte ad un prova di maturità che va assolutamente superata.

FATTURA ELETTRONICA: NUOVO SOFTWARE OPEN SOURCE PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

di Michele Iaselli (N. III_MMXIV)

La collaborazione tra l’Agenzia per l’Italia Digitale e LAit spa, azienda di innovazione tecnologica della Regione Lazio, ha prodotto un nuovo risultato di cui beneficiano le Amministrazioni pubbliche, in particolare quelle che dal 6 giugno scorso ricevono fatture in formato elettronico.

Translate »