Testata iscritta al tribunale di Roma n. 129/2012 del 3/5/2012. ISSN: 2280-4188

Category: Editoriale

Il Documento Digitale

Editoriale: Quali conseguenze della GDPR su produttori/fornitori ICT?

di Valentina Frediani (N. II_MMXVI)

I temi introdotti dall’emanazione della General Data Protection Regulation (GDPR) sono molteplici ed a partire da adesso fino al maggio del 2018 è opportuno analizzarli secondo un criterio prioritario. Scorrendo il testo normativo emerge in modo molto chiaro il principio della cosiddetta accountability quindi l’onere del titolare di dimostrare di aver adottato quanto di sua competenza.

Editoriale – Il “nuovo” DPO nella versione 2016 del Regolamento Europeo

di Valentina Frediani (N. I_MMXVI)

È attesa prima dell’estate l’emanazione del Regolamento Europeo in materia di protezione dati personali. È interessante osservare “l’evoluzione legislativa” di questa figura, in quanto l’adozione della stessa impatta non poco sui soggetti giuridici europei destinatari del Regolamento. Dando una lettura d’insieme dei compiti attualmente attribuiti al DPO, sembra emergere più una figura di auditor rispetto al compito di proattività evidenziato nella versione originaria.

Editoriale – Riforma del CAD: dubbi e perplessità

di Michele Iaselli (N. I_MMXVI)

Di recente è stato licenziato dal Governo uno schema di decreto legislativo che reca modifiche ed integrazioni al CAD in esecuzione della delega parlamentare. Dall’esame di questa prima versione del provvedimento possiamo già individuare luci ed ombre come sempre accade quando il legislatore si cimenta nel campo delle nuove tecnologie. Non sempre, purtroppo, è facile conciliare le complesse caratteristiche di un dispositivo o servizio tecnologico con le esigenze specifiche della normazione e talvolta le stesse norme diventano di difficile comprensione.

Editoriale – Raccomandazione dell’OCSE sulla Digital Security

di Valentina Frediani (N. IV_MMXV)

L’intervento dell’OCSE ha individuato alcuni principi generali che dovranno aiutare le imprese e le istituzioni coinvolte ad implementare un modello di sicurezza digitale in grado di tutelare in primis i diritti degli interessati, ma anche gli interessi economici rilevanti. Lo sviluppo del mercato digitale rappresenta una parte fondamentale ed essenziale nel funzionamento delle economie globali e del progresso sociale, in grado di generare nuove opportunità di fare impresa.

Editoriale – Sanità digitale e privacy: un connubio non facile

di Michele Iaselli (N. IV_MMXV)

Tra i settori con maggiori problemi in materia di privacy le strutture medico-ospedaliere brillano per inefficienza e con l’avvento della sanità digitale troviamo sempre nuove lacune difficili da colmare. È tempo che le ASL, gli ospedali e tutte le strutture sanitarie rinuncino ad un incomprensibile atteggiamento elitario ed accettino i consigli e la collaborazione di professionisti che da molti anni ormai affrontano e risolvono problematiche nel settore.

Editoriale – La “Dichiarazione dei diritti in Internet”: che valore attribuire a questo documento?

di Michele Iaselli (N. III_MMXV)

Il 14 luglio 2015 è stata predisposta la c.d. “Dichiarazione dei diritti in Internet” un documento, composto da 14 articoli, elaborato dalla “Commissione per i diritti e i doveri relativi ad Internet”. Lo stesso documento è stato presentato alla Camera dei Deputati il 28 luglio 2015 ed ha dato luogo ad una rilevante eco mediatico non sempre favorevole, con forti critiche da parte di molti giuristi. Cerchiamo di capire perché e principalmente se tali critiche siano fondate o meno.

Editoriale – Jobs Act e controlli a distanza: tutto chiaro?

di Valentina Frediani (N. III_MMXV)

Lo scorso 23 settembre sono stati pubblicati in GU i decreti legislativi in attuazione del Jobs Act, dopo l’approvazione del Consiglio dei Ministri del 4 Settembre. Tra i passaggi divenuti oggetto di maggior confronto c’è sicuramente quello relativo alle misure in materia di controllo a distanza dei lavoratori. L’originario articolo 4 è stato integrato. Spicca nel primo comma la possibilità di impiego di impianti audiovisivi e di altri strumenti con finalità di tutela del patrimonio aziendale.

Editoriale – Quel distorto uso della Rete

di Michele Iaselli (N. II_MMXV)

Con l’avvento della digitalizzazione si sta assistendo all’emergere di giovani studiosi che, sfruttando i mezzi del web 2.0 come i blog, i social network, ecc. hanno creato interessanti spazi tematici dove evidenziare ed approfondire le maggiori problematiche giuridiche che coinvolgono il mondo del web e non solo. Ma per molti la presenza in rete è solo un modo per bruciare le tappe, per trovare un’affermazione personale più rapida, per farsi notare sfruttando l’indubbia funzione di cassa di risonanza propria del web..

Editoriale – Jobs Act: rivoluzione nel controllo dei lavoratori

di Valentina Frediani (N. II_MMXV)

Grande rivoluzione sul fronte dell’uso dei dispositivi tecnologici di controllo a distanza? Il tema ruota intorno al controllo del lavoratore come “rivoluzionato” nell’ambito del Jobs Act. L’articolo 23 del decreto attuativo si pone l’obiettivo di modificare l’articolo 4 generato in seno allo Statuto dei Lavoratori nel 1970. Tale testo di legge è ad oggi certamente poco allineato rispetto all’evoluzione tecnologica attuata ed in atto.

Translate »